Ordine Clericale di Hades

Questo Forum è il Quartier Generale dei Chierici della Corporazione dell'Ordine Clericale di Hades del GDR online by Chat AnnoMille Qui troverete tutto ciò che riguarda la Gilda, i PG e i giocatori.
 
IndiceCalendarioGalleriaFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 abc combattimento

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
Skar

avatar

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 04.09.10
Età : 51

MessaggioTitolo: abc combattimento   Sab Set 04, 2010 9:23 pm

un bel manualetto sull'abc del combattimento, scritto da Dart e secondo me estremamente utile e di facile accesso anche ai più inesperti...

buona lettura ^^




Quello che state per leggere, è l’ABC del Combattimento con le Lame e dunque risulterà essere quanto di più fondamentale si possa dire sui duelli.

Piccola Premessa: Mi è gia capitato, anche di recente, di scrivere dei manuali o comunque delle regole… Devo confessare però, che nessuno è mai stato letto da altre persone, ad eccezione di qualche frase e qualche frammento, che ho riportato ad amici e colleghi ^ ^

Combattimento Per Principianti.


Prima di passare alla parte più utile ai fini del Duello, cominciamo da un paio di nozioni riguardanti….

IL COMBATTIMENTO NEI GDR: PICCOLE REGOLE

Il combattimento nei GdR, come tutto, ha le sue regole, a governare quasi ogni tipo d’azione.
Prima di tutto, dobbiamo ricordarci che innanzi a noi, quando si svolge un duello, abbiamo un altro PG, e dunque a seconda di razza, condizioni esterne o interne, arma etc… Abbiamo innanzi a Noi, delle potenzialità molto vaste. Infatti, come il Nostro, anche il PG avversario è governato da un burattinaio, il quale potrà essere più o meno esperto di noi, più o meno abile, veloce, forte e via dicendo. Dunque la prima regola da rispettare è quella di TENERE CONTO del Gioco in corso e del fatto che noi dobbiamo fare intenderci da un altro GIOCATORE. E’ fondamentale, dunque, essere CORRETTI nei confronti di quest’ultimo, sempre e comunque.

Come Essere Corretti?
Facile risposta: chiarezza nelle azioni, prima di tutto. Ricordiamoci che l’altro burattinaio DEVE essere facilitato nel comprendere ciò che facciamo e, il modo più facile per aiutarlo (SI, BISOGNA AIUTARE IL NEMICO, IN CERTE COSE ^ ^) è quello di Evitare il linguaggio tecnico, e descrivere BENE!
Azioni chiare quindi, sono le azioni che evitano un linguaggio difficile (il giocatore che governa l’avversario, potrebbe non conoscerlo, soprattutto se si parla di parole molto tecniche).
Accompagnato da una buona e chiara descrizione di OGNI movimento utile a ciò che stiamo facendo, tuttavia, il nome tecnico può essere scritto tranquillamente, in quanto chi lo conosce è facilitato nel comprendere ciò che facciamo, chi non lo conosce si rifà alla descrizione che abbiamo fatto. E’ proprio per questo, che il nostro testo dell’azione, deve essere chiaro il più possibile, magari facciamo anche a meno di usare solo parole auliche, diminuendone il numero ^ ^

POCO CHIARO? ESEMPI!!!

Seguono due esempi di come un PG possa fare un’azione in cui:
1)s’avvicina di due passi;
2)esegue un attacco;

Es. 1 : Poca chiarezza, troppa tecnica.

+Dart essendo a quattro passi dall’Avverso Tizio, come preda che s’avvicina al proprio Polletto prende a dirigersi, il passo felpato di Tigre in agguato, verso colui che tanto odia, a causa del fatto che gli ha rubato le focaccine di Cappuccetto Rosso, portategli dalla Nonna a cui non piacevano. Ormai lì nei pressi, esegue uno SGUALEMBRO ROVERSO, piantando la gran corporatura Elica sul terreno di scatto, e, di seguito, eseguendo un colpo elegante, bello, potente, veloce, perfetto, raffinato, di sorpresa….

Ovviamente questo esempio è un’esagerazione, ma in giro c’è di peggio, fidatevi. Sebbene il vostro stile di gioco sia contorto (conosco dei bravi guerrieri che in gioco scrivono in modo difficile, ma in duello sono bravissimi ^ ^), in duello SFORZATEVI di dare chiarezza. SGUALEMBRO ROVERSO inoltre è un termine tecnico, e dunque se l’avversario non lo conosce, senza un’apposita descrizione, come diamine si pretende che sappia quel che fate???

Es. 2 : Chiaro, pulito, buona descrizione.

+Dart si presenta in posizione, a QUATTRO PASSI dall’Avversario. Rimane solo un attimo ad osservarlo, prima di effettuare il primo passo in avanti, facendo quindi avanzare la gamba destra, ossia quella arretrata. Ancora un passo, permette all’umano di tornare con la gamba mancina in avanti, e quindi in una posizione simile a quella iniziale. La spada è nella mano sinistra, mentre ora Dart ruota il busto in senso ANTIORARIO, portando il proprio braccio armato (e quindi anche la propria lama) verso l’alto. Infine, una Rotazione del busto opposta alla precedente, accompagna la lama verso il basso, in un colpo DIAGONALE: dall’alto a sinistra verso il basso a destra. Il nome completo è Sgualembro Roverso.

Mi pare evidente che, pur non conoscendo il nome SGUALEMBRO ROVERSO, chiunque possa capire che ho fatto un attacco che consiste nel portare la lama diagonalmente, dall’alto a sinistra verso il basso a destra. La rotazione del busto, il movimento ben spiegato di ogni passo, contribuiscono al creare, nel proprio avversario OFF, una sorta di immagine mentale, di come siamo posizionati, in ogni momento dell’incontro. QUESTO E’ FONDAMENTALE!!!
Inoltre, nell’Es. 2 si nota la descrizione di cose UNICAMENTE UTILI al duello, cioè di cose che influiscono sull’evolversi del combattimento stesso. Inutile descrivere che muovete gli occhi, il collo, i capelli, le unghie e i…cosiddetti… poiché non serve a nessuno sapere una di queste cose!
DESCRIZIONE CHIARA E BUONA, ma sempre e solo NECESSARIA, mai SUPERFLUA. SECONDA COSA FONDAMENTALEEE!!!

Giacchè ho già citato la questione, passiamo ad un’altra piccola regola, molto utile nel combattimento e nella descrizione.
Stiamo per parlare, infatti, di come DISTINGUERE (In un’azione che si sta costruendo) cos’è necessario scrivere e cosa NO. Abbiamo parlato del busto; negli attacchi, il busto è spesso necessario da descrivere, e in linea di massima possiamo dare un corto elenco di ciò che quasi sempre comparirà in una descrizione: Le GAMBE, il BRACCIO ARMATO DI LAMA, IL BUSTO. A seconda dell’occasione poi, può anche avere importanza il braccio libero, ad esempio, oppure un qualunque bersaglio che sia scoperto… eccetera eccetera.

Es. 1 : descrizione errata

+ Dart si avvicina stringendo le dita dei piedi negli stivali, muovendo poi la mano libera per grattare la coscia arretrata, per poi infine agitare la spada, portandola in avanti contro un nemico.

Es. 2 : buona scelta di quel che descrivere.

+ Dart si avvicina di un passo, portando la gamba destra in avanti, con non troppa velocità, in modo da tenere in ogni momento un buon equilibrio. Solo una volta poggiato il piede in terra, porta la propria spada in avanti, distendendo il braccio e flettendo le ginocchia, in modo da cercare un colpo di punta.

Conclusa anche questa parte riguardante le descrizioni, rimane qualcosa da modificare nelle nostre azioni: l’indicazione del bersaglio che si vuole colpire, l’indicazione del proprio nemico se si è in una chat con molti presenti ON GAME.

Es. 1 : descrizione errata.

(andrà bene RILEGGERSI L’ESEMPIO PRECEDENTE)

Es. 2 : descrizione completa.

+ Dart si avvicina di un passo, portando la gamba destra in avanti, con non troppa velocità, in modo da tenere in ogni momento un buon equilibrio. Solo una volta poggiato il piede in terra, porta la propria spada in avanti, distendendo il braccio e flettendo le ginocchia, in modo da cercare un colpo di punta, DIRETTO VERSO LO STOMACO di TIZIO.

Ora lasciamo la branca che riguarda prettamente le regole di GDR e passiamo a qualche consiglio per duellare meglio.

I.L.

IL COMBATTIMENTO NEI GDR: ISTRUZIONI PER L’USO

Prima di tutto, il duello è composto da turni abbastanza semplici:
1)TIZIO ATTACCA
2)CAIO DIFENDE E CONTRATTACCA
3)TIZIO DIFENDE E CONTRATTACCA

… e così via, fin quando non si rompe l’equilibrio ^_*

Bisogna sempre considerare la propria RAZZA e quella NEMICA, le proprie ARMI e quelle NEMICHE. Inoltre anche l’ambiente è molto influente: fango scivoloso, pioggia che impedisce la corretta visione e la presa sulle armi, sole cocente che stanca prima, terreno dissestato che porta ad inciampare per le razze poco agili… e cosi via, in un elenco molto lungo.

-COERENZA

La coerenza è necessaria per tutti i PG. Ci vuole coerenza in ogni attacco, in ogni difesa, in ogni ferita e in ogni movimento del proprio corpo. La coerenza deriva dall’Onestà di un burattinaio; ad esempio se sai che una determinata parata non potrà mai esserti utile perché è troppo lenta, sarà inutile impuntarsi e mentire al burattinaio avversario, tentando di far passare per buona, un’azione INCOERENTE. Inoltre è altrettanto INCOERENTE, dare un esito NEGATIVO ad un attacco avversario BEN PORTATO e MOLTO EFFICACE, quando non si ha un’altrettanto efficace difesa.
CI VUOLE ONESTA’!

-INGAGGIO

L’ingaggio è spesso del tutto NON PRESO IN CONSIDERAZIONE dai giocatori combattenti più inesperti. Questa parola, per chi non lo sapesse, indica la DISTANZA OPPORTUNA per portare un colpo, ed è variabile a seconda dell’arma che usiamo e del MODO in cui la usiamo.
Ad esempio se due PG si fronteggiano con una Lunga per ciascuno, la distanza più adatta è di circa due passi. Se invece sono distanti 5 passi, per esempio, qualunque attacco di un PG, non potrà mai arrivare abbastanza lontano da impensierire l’altro PG. Difficile anche attaccare da mezzo passo, in questo caso: non c’è abbastanza spazio per portare gli attacchi, e dunque prenderemmo l’avversario (nel caso di un colpo di taglio, ossia portato con il lato della lama) con il nostro avambraccio, o se abbiamo fortuna con l’elsa/il pomo/l’impugnatura della nostra spada. Dunque, SEMPRE considerare le distanze!

M.A.

-ARMI


O=[]======>

Approfondiamo ora l’oggetto che si usa per questi benedetti duelli: la spada.

La spada è formata da varie parti. Presumendo di partire dalla pare appuntita, andando via via verso la parte che si impugna, abbiamo:

1)Punta (la parte appuntita, per l’appunto, penso che tutti abbiate presente quale sia);
2)Debole (è il primo tratto di spada, ossia la parte FINALE della lama, comprendente anche la punta);
3) Medio (la parte centrale della lama, è subito sotto il Debole e subito sopra il FORTE;
4)Forte (la parte iniziale della lama, ossia quella che è compresa tra il medio e l’ELSA della spada.
5) Elsa o Paramano (è la parte metallica che sovrasta la nostra mano quando impugniamo una spada, serve principalmente a riparare la mano stessa da eventuali colpi dovuti al volere avversario o anche solo allo scivolare verso il basso, della lama avversaria sulla propria);
6)Impugnatura (si capisce dal nome: è la parte adibita ad essere AFFERRATA saldamente dalla nostra mano “preferita”);
7) Pomo (è quella specie di sfera che si trova SOTTO l’impugnatura; ha tre scopi: uno è quello di equilibrare il peso dell’arma, il secondo e principale è quello di non farci scivolare la spada di mano, il terzo è ultimo è quello di essere utilizzato per colpire gli avversari da vicino ^_*

L’arma ha un suo peso ed una sua lunghezza, che sono entrambi importantissimi ai fini del duello.


Concludiamo il tutto con una piccola infarinatura sugli attacchi:

FENDENTE: dall’alto verso il basso, VERTICALE.
SGUALEMBRO DRITTO: dall’alto a destra verso il basso a sinistra, DIAGONALE
SGUALEMBRO ROVERSO: dall’alto a sinistra verso il basso a destra, DIAGONALE
TONDO DRITTO: da destra verso sinistra, ORIZZONTALE
TONDO ROVERSO: da sinistra verso destra ORIZZONTALE
RIDOPPIO DRITTO: dal basso a destra verso l’alto a sinistra, DIAGONALE
RIDOPPIO ROVERSO: dal basso a sinistra verso l’alto a destra, DIAGONALE
MONTANTE: dal basso verso l’alto, VERTICALE.
AFFONDO: colpo di Punta, portato quindi con la parte appuntita della spada, allo scopo di far penetrare perpendicolarmente, la lama nel corpo avversario. Colpo micidiale, soprattutto se accompagnato da un passo.
La raccomandazione, ripeto, è quella di FIGURARSI il duello, immaginando ogni movimento ^ ^ è il miglior consiglio che ci possa essere, dopo aver saputo le cose scritte qua sopra.
N.E.

Ah, quasi dimenticavo!

DIVERTIRSI
Dato il titolo, la spiegazione è superflua, ma ce la metto comunque:
Lo scopo UNICO è quello di divertirsi GIOCANDO di Ruolo, e di far divertire tutti i Lettori!

Buon Gioco,

Dart e Skar Wink
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Urgal
Admin
avatar

Messaggi : 55
Data d'iscrizione : 03.09.10
Età : 24
Località : Roma

MessaggioTitolo: Re: abc combattimento   Dom Set 05, 2010 12:57 am

Grande..anzi grandissimi tu e dartagnam! lol!

molto ben fatto e chiaro! Laughing

EDIT:





Ultima modifica di Urgal il Dom Set 05, 2010 9:20 pm, modificato 2 volte
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://chiericihades.freeforumfree.com
Skar

avatar

Messaggi : 21
Data d'iscrizione : 04.09.10
Età : 51

MessaggioTitolo: Re: abc combattimento   Dom Set 05, 2010 2:20 am

Grazie dovere Very Happy
Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: abc combattimento   

Tornare in alto Andare in basso
 
abc combattimento
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» Maghi in combattimento
» dubbio basetta pegasi
» Guerra di Armageddon - combattimento in retroguardia
» D&D CON WARHAMMER
» CAC veicoli

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
Ordine Clericale di Hades :: Varie :: Manuali-
Andare verso: